Un immagine ricorrente…

Un immagine ricorrente

la mia gola squarciata

dalla mia stessa mano

la lama affilata

che percorre la sua strada

Un taglio netto

preciso, millimetrico,

infinito

come l’ urlo del dolore

che porto dentro

 

09/01/2011 – Pescara

 

Il silenzio che urla…

Il silenzio che urla

contro le pieghe dell’ anima

come onde che si infrangono

sugli scogli del mio cuore

sugli scogli di questo mare

profondo, intenso…

questo mare infinito

fatto di lacrime e di ricordi

 

25/06/2010 – Pescara