Circondato da luci, suoni…

Circondato da luci, suoni

voci, cemento

persone, macchine

eppure cosi solo

 

Circondato da pensieri

sensazioni, rumori

eppure tutti lontani

 

Ritrovarsi cosi,

senza accorgersi

come una figurina nell’ album sbagliato

 

Premeditando un gesto

forse unico forse azzardato

forse giusto forse sbagliato

sicuramente…voluto

 

05/07/00 – Milano

Annunci

A volte la vita ti sorprende…

A volte la vita ti sorprende

trascinato senza il tempo di accorgerti

ti trovi travolto dagli eventi

come fossero onde

e non sai se correre e scappare

o alzare le braccia e lasciarti andare

 

Ti trovi cosi ad un traguardo

che e’ un arrivo e viceversa

dove non sai se sei nel punto finale

o in quello dove cominciare

 

Cominciare a costruire

costruire e migliorare

per cercare di non morire

per cercare di non affogare

 

08/05/00 – Milano

Ed il sole scompare…

Ed il sole scompare

lentamente ma non troppo

dietro una linea immaginaria

di confine fra la terra ed il cielo

 

L’ orizzonte cosi infinitamente piatto

di questi paesaggi di pianura

un aereo sembra seguire il mio viaggio

vola parallelamente all’orizzonte

illuminato dagli ultimi raggi di sole

sembra un proiettile di fuoco

 

E vado avanti cosi

trascinato dalle cose, sempre quelle

e’ tutto cosi uguale

cosi privo di sensazioni, di emozioni

infinitamente piatto

come il paesaggio che mi circonda

 

17/03/00 – Milano

Forti note…

Forti note

rimbombano nella mia testa

fanno parte di un brano jazz

 

Rimbalzano

dal cervello al cuore come impazzite

l’ emozione cresce…a dismisura

direi…senza fine

 

Soffici suoni

come un velo mi avvolgono

mentre fuori ancora sento

il silenzio della notte

 

Ubriaco mi addormento

nella tristezza e nella solitudine

di una camera d’ albergo

mentre ancora indosso

il mio vecchio smoking blu

 

11/04/95 – Lodi

Sono qui…

Sono qui

nel silenzio del bosco

e osservando nel vuoto

mi perdo un momento

 

Varie forme vedo apparire

di strani colori e d’ innata bellezza

c’e’ qualcuno dentro me

come chiuso in una gabbia

 

Sento fremer l’ animo mio

come invaso da vibrazioni

mentre cerco spiegazioni

vedo il mio corpo

librarsi nell’ aria

 

In fondo al dirupo

col cranio fracassato

di montagne innevate

le cime piu’ non vedo

 

31/03/95 – Lodi