Ti ho abbandonata…

Ti ho abbandonata

come abbandono

queste lacrime

che non smettono

di scorrere sulle mie guance

Purtroppo la vita continua

ma non la mia

e’ solo il mio corpo

che continua a respirare.

Io sono morto.

Sono morto dentro

sono un involucro vuoto

che si trascina

giorno dopo giorno

Non mi resta altro

che la solitudine

il senso di colpa

ed un dolore…

che non ha confini…

che non ha fine

 

01/12/2010 – Pescara

Ti ho uccisa io…

Ti ho uccisa io

amore mio

e’ colpa mia

Ti ho uccisa io

con le mie mani

con i miei gesti

con le mie parole

ed i miei silenzi

Non ho piu’ niente

non sono piu’ niente

non mi resta che aspettare

per poterti raggiungere presto

14/09/2010 – Atene


Volevo dirti che ti amo…

Volevo dirti che ti amo

che non ho mai smesso…

non ne ho avuto il tempo

non ho fatto in tempo

troppo impegnato a pensare

solo a me stesso…

Aspettami

staremo insieme

per l’ eternita’…

12/09/2010 – Atene


Lacrime divine…

Lacrime divine

lacrime di vino

lacrime di coccodrillo

lacrime di dolore

lacrime di chi ha paura

di non aver piu’ tempo

lacrime solitarie

lacrime di solitudine

lacrime pregne

come il ventre

di una donna incinta

di una donna 

abbandonata

10/08/2010 – Milano


Grafite nera…

Grafite nera

su pagine bianche

come una matita

ci si consuma

tutti i giorni

lentamente

La mina si spezza

come il cuore

la gomma cancella gli errori

ma nell’ anima 

il solco rimane

Tutti i giorni

si muore un po’

lentamente

inesorabilmente

30/07/2010